1 Ts. 4, 3-8

Pubblicato giorno 26 ottobre 2018 - 1^ lettera ai Tessalonicesi

[3] Perché questa è la volontà di Dio, la vostra santificazione: che vi asteniate dalla impudicizia,

[4] che ciascuno sappia mantenere il proprio corpo con santità e rispetto,

[5] non come oggetto di passioni e libidine, come i pagani che non conoscono Dio;

[6] che nessuno offenda e inganni in questa materia il proprio fratello, perché il Signore è vindice di tutte queste cose, come già vi abbiamo detto e attestato.

[7] Dio non ci ha chiamati all’impurità, ma alla santificazione.

[8] Perciò chi disprezza queste norme non disprezza un uomo, ma Dio stesso, che vi dona il suo Santo Spirito.

Lascia un commento

  • (will not be published)